AlexaTutorial

Comandi Alexa Rilassanti

La vita ti stressa? Il lavoro o la scuola ti portano all’esaurimento? Allora quando torni a casa prenditi qualche minuto per rilassarti e per liberare la tua mente. Con i comandi Alexa rilassanti il tuo assistente vocale preferito ti aiuterà a ottenere di nuovo un pò di tranquillità e a fuggire al caos quotidiano.

Che sia una campana tibetana o il semplice rumore del ruscello poco importa, i comandi Alexa Rilassanti sono un vero toccasana per lo spirito e per il cuore ed in questa brevissima guida ti elencherò i più efficaci.

Comandi Alexa Rilassanti

Tra le tante cose che può fare il tuo assistente vocale Alexa c’è anche la possibilità di farti sentire dei suoni rilassanti che conciliano la pace ed aiutano ad addormentarsi. Ci sono molti comandi Alexa Rilassanti ma solo pochi sono veramente validi per cui eccoti la lista dei migliori.

Tra i comandi Alexa Rilassanti ce n’è uno studiato proprio per conciliare il sonno a chi ha difficoltà ad addormentarsi, ti basterà dire Alexa, apri Rumori per Dormire per avviare una raccolta di suoni che sicuramente ti faranno addormentare. Sempre per dormire puoi provare il comando Alexa, apri Suoni Rilassanti.

comandi Alexa Rilassanti

Se invece vuoi semplicemente rilassarti allora ti consiglio di provare il rumore della foresta notturna, ti basterà dire Alexa, fai il rumore della foresta notturna

Se vuoi rilassarti con il rumore dell’acqua potrai provare il comando Alexa, apri rumore del ruscello o anche il comando Alexa, che rumore fa l’oceano o perfino Alexa, fai il rumore della pioggia.

Sempre dedicato alla concentrazione interiore c’è il rumore delle campane tibetane, con il comando Alexa, apri campane tibetane o anche il suono non invasivo di un pianoforte con il comando Alexa, apri Pianoforte Rilassante.

Quindi, i tuoi dispositivi Alexa si sono rivelati ancora una volta molto utili, permettendoti di riprodurre suoni per addormentarsi o anche più semplicemente suoni per la meditazione. Trovi la lista completa dei comandi Alexa in questo articolo.

Leave a Comment