Come usare la pasta termica

Hai deciso di voler ridare vita al tuo computer dotandolo di un nuovo processore più potente? Sembra tutto facile, si smonta il vecchio processore e si monta il nuovo o forse c’è qualche passaggio in più? In effetti dovrai fare i conti con la pasta termica, un materiale a molti sconosciuto ma che si rende indispensabile per evitare il surriscaldamento del processore e quindi il suo danneggiamento. In questa breve guida ti spiegherò a grandi linee a cosa serve e come applicare la pasta termica.

Come funziona la pasta termica

Prima di vedere come usare la pasta termica voglio spiegarti brevemente di cosa stiamo parlando. Si tratta in poche e semplici parole di un composto, una pasta che serve per aumentare la termoconnettività tra componenti elettronici e dissipatori; portare al massimo il contatto tra un componente ed il dissipatore permette di disperdere maggiormente il calore prodotto.

La pasta termica è quindi il composto che permette di far aderire perfettamente un componente (solitamente la CPU) con l’impianto di raffreddamento ed il suo utilizzo è fondamentale per il corretto funzionamento dell’intero computer. In pratica ogni componente , inclusa la CPU presenta delle microscopiche avallature che ostacolano la completa aderenza con il dissipatore, la pasta termica riempe queste avallature pareggiando la superficie.

Dovrai utilizzare la pasta termica ogni volta che utilizzi un nuovo sistema di raffreddamento; che sia il microprocessore o la scheda video poco importa, se separi il processore dal dissipatore allora dovrai usare la pasta termica per rimettere a posto le cose.

Quindi se applichi un nuovo processore o un nuovo dissipatore dovrai applicare la pasta termica. Una volta applicata la pasta termica non è necessario sostituirla nel breve periodo anche se i più pignoli sono soliti cambiare la pasta ogni 4 anni circa ma non esiste una regola ben precisa; il mio consiglio è di non toccarla fin tanto che svolge egregiamente il suo lavoro.

Come applicare la pasta termica

Ora che hai capito quanto sia importante la pasta termica vediamo come poterla applicare correttamente. Cominciamo con il dire che ogni marca di pasta termica e di raffreddatore per CPU è diversa per cui leggi sempre le istruzioni della pasta termica prima di applicarla.

Come prima cosa devi essere sicuro che la CPU sia ben pulita e che non ci sia vecchia pasta termica. Se è presente della vecchia pasta termica la puoi facilmente rimuovere con alcool isopropilico e un panno in microfibra; in alternativa puoi usare un foglio di carta assorbente ma assicurati che non crei dei pelucchi.

Una volta pronto applica la pasta termica sia al centro della CPU che al centro del lato del dissipatore che sarà a contatto con la CPU; devi applicare una quantità pari a un chicco di un pisello per intenderci. L’ideale sarebbe applicare la pasta con una siringa

pasta termica

E’ molto importante utilizzare la corretta quantità; se ne usi troppo poca non potrebbe essere sufficiente, se ne usi troppa perderebbe di efficacia perché aumenterebbe la distanza tra CPU e dissipatore.

Una volta applicata la pasta unisci la CPU con il dissipatore esercitando una certa pressione per fare un modo che la pasta termica si espanda e vada a coprire tutta la superficie della CPU; assicurati che nessuna parte della CPU sia priva di pasta termica.

A questo punto puoi fissare la CPU al dissipatore e completare l’operazione. Una volta fatto devi ispezionare i lati della CPU e rimuovere se presente la pasta termica che fuoriesce.

Trovi tante altre guide per l’Hardware in questa pagina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Available for Amazon Prime