Cosa è un keylogger

Ne hai sentito parlare da un amico smanettone che ti ha raccontato di come sia facile rubare le password altrui ma ancora non sai cosa è un keylogger e soprattutto non hai la minima idea di come funziona keylogger? Sei capitato al posto giusto, leggendo questa guida ti toglierai ogni dubbio e capirai il funzionamento di un keylogger. Ti anticipo fin da subito che non c’è nulla di “fantascientifico” perché il funzionamento di questo strumento è assolutamente banale.

Quindi, se vuoi conoscere a fondo il funzionamento di un keylogger e come evitare di incappare in questa trappola non ti resta che leggere il resto di quest’articolo; cercherò di essere il più sintetico possibile.

Cosa è un keylogger

La traduzione stessa ci permette di capire cosa è un keylogger, la sua traduzione in inglese “spicciolo” infatti è annotazione di tasti ed è proprio quello che un keylogger svolge. In sostanza quando si parla di keylogger ci si riferisce ad una tecnica per registrare i tasti premuti da una persona su una tastiera; dai tasti premuti si potranno poi ricavare user e password utilizzate dall’utente e anche intercettare le conversazioni via chat.

Quindi, volendo rispondere alla domanda Cosa è un keylogger possiamo definire il KeyLogger come una tecnica per intercettazioni informatiche il cui utilizzo principale non può che essere ovviamente illegittimo; spesso però viene utilizzato in maniera legittima per creare backup realtime di data entry ma il principale utilizzo è il sottrarre informazioni riservate.

Quanto al funzionamento di un keylogger può essere software (tramite un processo ben camuffato che intercetta e registra tutti i tasti premuti) o hardware (tramite un particolare dispositivo nascosto che si frappone tra la tastiera ed il computer e che registra i tasti premuti).

Cosa è un keylogger

Il keylogger hardware più utilizzato nei computer odierni è di tipo USB o PS2 ed è facilmente riconoscibile; la tastiera è collegata non direttamente al PC ma ad una sorta di adattatore come quello in foto che a sua volta si collega al computer fungendo da “ponte”.

I modelli più recenti creano un hotspot WiFi al quale ci si connette per prelevare i dati rubati.

Il keylogger software è più insidioso perché invisibile; si tratta di un programma o processo malware attivo su un computer all’insaputa dell’utente che registra tutti i tasti premuti ed eventualmente li trasmette via internet. Il funzionamento di un keylogger software quindi è molto semplice ma spesso è difficile individuarli perché i loro processi prendono nomi comuni utilizzati da processi fondamentali del computer.

In internet ne troverai tantissimi di keylogger software (ad esempio Spyrix Keylogger o Hooker ) più o meno insidiosi.

Ora che hai capito Cosa è un keylogger e sopratutto come funziona keylogger e quanto possa essere insidioso vale la pena spendere qualche parola per cercare di capire come difendersi dallo sniffing dei dati di un keylogger.

Un buon software anti-malware per cominciare a dare una protezione generale al computer, leggi la mia guida sui migliori antimalware gratuiti ed in particolare Emsisoft Emergency Kit Portable che è un programma portable in grado di rilevare la maggior parte dei keylogger. Poi, dal momento che solitamente i keylogger vengono installati tramite un trojan, per prevenire è fondamentale avere un buon firewall; puoi decidere di utilizzare l’antivirus di windows o di installare un buon antivirus gratuito.

Firewall e anti-malware ti daranno una protezione di base più che sufficiente per l’uso domestico; ci sono poi sistemi più elaborati per proteggersi da Keylogger come ad esempio software per contrastarli (anti keylogger), utilizzo di tastiere visrtuali (ad esempio touch screen) e via dicendo ma di certo non ne avrai bisogno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Available for Amazon Prime