Cosa è una macchina virtuale

Hai sentito parlare il tuo amico smanettone di macchine virtuali e l’argomento ti intriga ma ancora non sai cosa è una macchina virtuale e sopratutto cosa ti permette di fare? Sappi che sapere cosa è una virtual machine è molto utile perchè questa tecnologia ti aprirà letteralmente nuovi orizzonti. Non si tratta di una novità, anzi le macchine virtuali esistono già da molto tempo ma se ancora non le conosci e non sai cosa possono fare allora dedicami qualche minuto della tua vita, ne vale veramente la pena! Ti prometto che cercherò di spiegarti cosa è una macchina virtuale evitando inutili digressioni e senza essere troppo tecnico.

Cosa è una macchina virtuale

Cominciamo quindi a vedere cosa è una macchina virtuale per poi capire a cosa serve. Possiamo dire in maniera molto grossolana che le macchine virtuali sono dei “computer virtuali” che puoi installare su un computer fisico tramite dei software specifici. Si tratta quindi di un file di computer, che si comporta come un vero computer.

Una macchina virtuale è composta da file che vengono letti da particolari software e si comporta come un vero e proprio computer con un suo sistema operativo.

Quindi sul tuo computer di casa puoi installare un software di virtualizzazione e metterci una o più macchine virtuali. Ad esempio su un mac (con processore Intel) puoi mettere una macchina virtuale Windows tramite il software VMWare o Parallels; in questa macchina virtuale Windows (che prende il nome di guest) puoi far girare qualsiasi programma Windows ed utilizzarla esattamente come fai con un PC Windows. Il computer fisico che ospita le macchine virtuali prende il nome di Host.

Cosa è una macchina virtuale

Solitamente una macchina virtuale è composta da un file del disco virtuale (la cui dimensione dipende dalla dimensione dei dischi che assegni al momento della creazione della macchina) ed uno o più file di configurazione.

Ovviamente una macchina virtuale è meno efficiente e più lenta di un computer fisico; è assurdo pensare, ad esempio, di creare una macchina virtuale Windows per il gaming perchè l’hardware della macchina virtuale è completamente emulato e non sarà in grado di offrire prestazioni elevate.

Ora che sai cosa è una virtual machine cerchiamo di capire a cosa servono. Prima però vale la pena di specificare che puoi:

  • creare una macchina virtuale ex novo (un nuovo computer)
  • creare una macchina virtuale clonando una macchina fisica già esistente

Ad esempio, se hai paura che un tuo vecchio PC ti stia per abbandonare lo puoi clonare e mettere come macchina virtuale sul tuo nuovo computer.

Le macchine virtuali sono estremamente utili per creare ambienti di sviluppo, per clonare computer, per provare nuovi sistemi operativi e via dicendo.

Un grande vantaggio delle macchine virtuali è la gestione dei backup; puoi eseguire una sorta backup completo di una macchina virtuale (chiamato snapshot) con un semplice click e passare da un backup all’altro in tempo reale. L’operazione è estremamente veloce e pratica.

Software per creare macchine virtuali

Ora che sai a grandi linee cosa è una virtual machine vediamo quali sono i software per poterle creare. Al giorno d’oggi troverai tantissimi software di virtualizzazione; alcuni a pagamento ed altri gratuiti ma altrettanto validi

VMWare (Windows, Mac)

VMWare è il software di virtualizzazione più utilizzato in ambito professionale. E’ disponibile per Windows e Mac. Su Windows esiste sia una versione gratuita chiamata VMware Player sia una versione a pagamento chiamata VMware Workstation; la principale differenza tra le due è che nella versione a pagamento ci sono maggiori funzionalità.

Su mac VMWare prende il nome di VMWare Fusion ed è disponibile sia in versione gratuita VMWare Fusion Player che in versione a pagamento VMWare Fusion 12 Pro. VMWare su Mac ti permette di far girare windows direttamente dal mac ma solo sui computer Apple con processore Intel (non funziona su processori M1).

Virtual Box (Windows, Mac, Linux)

Il software di virtualizzazione completamente gratuito più utilizzato è Virtual Box. Anche se gratuito questo software non ha assolutamente nulla da invidiare a software di virtualizzazione a pagamento; ha tutte le funzioni necessarie inclusa un’ottima gestione dei snapshot e integrazione tra computer guest e host. Virtual Box permette di creare macchine virtuali “portatili” che puoi inserire in chiavette USB e far girare quando ne hai la necessità su qualsiasi postazione tu voglia; in questo caso dovrai scaricare Virtualbox Portable.

Parallels (Mac)

Parallels è il software di virtualizzazione più utilizzato sui computer Mac ma non esiste in versione gratuita (fatta salva la versione di prova limitata nel tempo) e la sua licenza costa 79,99 euro per uso privato.

QEMU (Windows, Mac, Linux)

QEMU (abbreviazione di Quick EMUlator) è un software di virtualizzazione molto potente perchè permette di virtualizzare anche macchine con architettura diversa da quella dove è installata (virtualizza architetture x86, AMD64, PowerPC, MIPS e ARM). QEMU nasce per Linux ma attualmente ci sono anche distribuzioni per Windows e Mac. E’ un’ottima alternativa a VirtualBox e si discosta da questo perchè è più complesso da utilizzare ma è più potente. Permette anche di creare macchine virtuali portable (che puoi tranquillamente tenere su una chiavetta USB e avviare su qualsiasi PC senza dover installare nessun software particolare.

Hyper-V (Windows)

Un altro software di virtualizzazione gratuito è Hyper-V (Windows Server Virtualization) di Microsoft che permette di creare macchine virtuali (solo macchine Windows) su computer con sistemi operativi Windows. Hyper-V è completamente gratuito e disponibili a partire da Windows 8 o su sistemi server da Windows Server 2012.

Ora che sai cosa è una macchina virtuale e quanto possa esserti utile non ti resta che scaricare un software di virtualizzazione e metterti subito all’opera. Potrai creare un computer virtuale sulla tua chiavetta USB e portarlo sempre con te per avere sempre la tua postazione ovunque tu ti trovi. Oltre alle macchine virtuali puoi dare un’occhiata a questa pagina per scoprire anche il mondo degli emulatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.