Identificato il bug aggiornamento macOS Monterey

Apple ha dichiarato di aver risolto il bug aggiornamento macOS Monterey che letteralmente bloccava i computer dopo l’aggiornamento al nuovo sistema operativo. Si tratta di un bug che ha reso praticamente inutilizzabile tantissimi computer e che, quindi, ha ovviamente scatenato l’ira di non pochi utenti.

Il bug sembra essere legato al chip di sicurezza Apple T2, utilizzato su 16 modelli di Mac rilasciati negli ultimi tre anni (i MacBook Pro da 13, 15 e 16 pollici rilasciati dal 2018 al 2020, il mac mini del 2018, il Mac Pro del 2019, il Mac Pro Rack del 2019 e infine l’iMac dal 2020).

Il consiglio per chiunque abbia uno di questo computer è di non eseguire l’aggiornamento; se ormai è troppo tardi… allora armati di pazienza e contatta l’assistenza tecnica Apple.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.