Recensione C64 mini

Oggi scrivo la recensione C64 mini, una console presente già da molto tempo nel mercato, che però solo ultimamente ha attirato la mia attenzione a seguito del ribasso del suo prezzo. Il Commodore 64 mini è una riproduzione più o meno fedele del glorioso computer ad 8 bit che negl’anni 80 era presente in praticamente tutte le case e che ha fatto divertire la nostra generazione con tantissimi giochi.

Recensione C64 mini

Prima di scrivere la recensione C64 mini è necessario fare chiarezza. Già da qualche anno sono uscite delle console per noi nostalgici ed amanti del retrogaming; nel 2004 venne messa in vendita la console C64DTV, una console interamente contenuta in un joystick da collegare al televisore. Nel 2018  Retro Games Ltd. e Koch Media hanno prodotto il C64 mini; una console con l’aspetto del classico commodore 64 dotata di 64 giochi precaricati all’interno della ROM. Nel 2019 è stata prodotta una nuova versione del C64 mini che a differenza della precedente ha la tastiera funzionante ed un joystick a microswitch in perfetto stile anni 80.

Detto questo, comincio la recensione C64 mini come al solito con il contenuto della confezione; oltre alla cavetteria troverai il joystick USB ma il stile anni 80 e il manuale d’uso che presenta la colorazione e lo stile di copertina come il manuale della versione originale, un particolare veramente molto gradito.

Esteticamente la Commodore 64 mini è molto simile alla versione originale anche se notevolmente più piccola come dimensioni; ovviamente le porte sono completamente diverse e presenta 2 porte USB laterali per connettere i Joystick. Nella parte posteriore è presente una porta micro USB per l’alimentazione e l’uscita video HDMI.

C64 mini

La tastiera è finta ma è possibile comunque collegare una tastiera esterna USB; avrai bisogno di una tastiera se ti vorrai cimentare nella programmazione del caro e vecchio Basic.

Recensione C64 mini

Sfortunatamente la confezione del Commodore 64 mini contiene un solo Joystick per cui sarà necessario acquistarne un altro se si vorrà giocare partite multigiocatore con un amico.

L’uscita video HDMI permette di collegare la C64 ad un qualsiasi televisore e la risoluzione video è limitata a 720p ma non è poi in realtà un limite perchè nessun gioco per la C64 si avvicinerà mai a questa risoluzione. Una nota positiva sono i filtri che si possono applicare per “sfocare” leggermente i pixel e rendere la grafica molto più simile a quella che vedevamo sui vecchi televisori a tubi catodici.

Appena accesa la Commodore 64 mini si nota subito che si tratta di una semplice console per il retrogaming, niente schermata iniziale del Commodore ma un frontend per la scelta del gioco da caricare; i giochi girano piuttosto bene e c’è anche la possibilità di salvare i progressi di gioco. Si perchè a conti fatti la C64 mini altro non contiene che un porting Linux e l’ormai strafamoso emulatore Vice; il tutto comandato da un processore dual-core ARM Cortex-A7 a 1Ghz e GPU Mali 400 MP2 e 256MB di RAM. Oltre alla RAM è poi presente una ROM sempre da 256MB dove sono memorizzati i 70 giochi pre-installati.

Recensione C64 mini 1

In questa Recensione C64 mini non mi metterò ad analizzare la qualità della lista dei giochi preinstallati; ti basterà sapere che ci sono circa 70 titoli di ottima qualità e è possibile caricare altri giochi.

I giochi scelti , come ti dicevo, sono ottimi titoli; io ho molto apprezzato Nebulus,Speedball e World Games. La lista dei giochi già presenti è la seguente:

  • AlleyKat
  • Anarchy
  • Armalyte: Competition Edition
  • Avenger
  • Battle Valley
  • Boulder Dash
  • Bounder
  • California Games
  • Chip’s Challenge
  • Confuzion
  • Creatures
  • Cyberdyne Warrior
  • Cybernoid: The Fighting Machine
  • Cybernoid II: The Revenge
  • Deflektor, Everyone’s A Wally
  • Firelord
  • Gribbly’s Day Out
  • Hawkeye
  • Heartland
  • Herobotix
  • Highway Encounter
  • Hunter’s Moon
  • Hysteria
  • Impossible Mission
  • Impossible Mission II
  • IO
  • Jumpman
  • Mega Apocalypse
  • Mission A.D
  • Monty Mole
  • Monty on the Run
  • Nebulus
  • Netherworld
  • Nobby the Aardvark
  • Nodes Of Yesod
  • Paradroid
  • Pitstop II
  • Rana Rama
  • Robin Of The Wood
  • Rubicon
  • Skate Crazy
  • Skool Daze
  • Snare
  • Speedball
  • Speedball II: Brutal Deluxe
  • Spindizzy
  • Star Paws
  • Steel
  • Street Sports Baseball
  • Summer Games II
  • Super Cycle
  • Temple of Apshai Trilogy
  • The Arc Of Yesod
  • Thing on a Spring
  • Thing Bounces Back
  • Trailblazer
  • Cosmic Causeway: Trailblazer II
  • Uchi Mata
  • Uridium
  • Who Dares Wins II
  • Winter Games
  • World Games
  • Zynaps

In questo video vedrai giocare a tutti i giochi presenti nella C64 Mini

Oltre ai giochi è poi presente il Basic che, ovviamente, non ti permetterà di fare nulla ma sarà un vero tuffo al passato. Va detto che la lista dei giochi installati varia leggermente in base alla versione della C64 mini (alcune hanno 64 giochi, altre 67 o addirittura 70).

Nel complesso l’esperienza di gioco è abbastanza buona grazie anche al Joystick che ricorda molto quelli anni 80; dotato di microswitch e tasti funzione. Il Joystick ricorda, come dicevo, quelli che usavamo da ragazzi con ottime diagonali risulta essere molto reattivo. Inoltre potrai utilizzare altri Joypad a condizione che siano USB.

Recensione C64 mini 2

Dal momento che l’emulatore è Vice è possibile eseguire tutte le rom in formato .D64, .T64, .D71, .D81, .D82, .TAP, .PRG, .G64,, CRT che dovrai mettere su una penna usb; ed ecco il difetto…. ci sono solo 2 porte USB, se una la impieghiamo per mettere nuovi giochi allora non si potranno più collegare due Joystick. In pratica, con i giochi non presenti nella lista dei pre-installati non sarà possibile giocare con due giocatori.

Si tratta in conclusione di un bel oggetto per noi nostalgici degli anni 80 che riproduce la gloriosa C64 e che contiene un emulatore Vice integrato che funziona discretamente. A meno di 70 euro su Amazon è sicuramente un ottimo regalo da fare o da ricevere. Nulla di particolarmente entusiasmante o che non si possa fare con un normale computer ed un emulatore ma vale comunque tutti i soldi che costa se sei un amante del vecchio “cassonetto” targato Commodore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.