Recensione Dyson V12

L’innovazione Dyson non finisce mai e periodicamente vengono prodotti nuovi modelli di aspirapolvere; è ormai tanto tempo che Dyson ha deciso di mettere in commercio solo aspirapolveri a batteria e proprio per questo la qualità diventa sempre più perfetta. Oggi vu parlo del modello Dyson V12 Slim, tra tutti i Dyson il mio preferito perché ha tutta la tecnologia più recente (incluso il laser) ma una maneggevolezza e praticità assai maggiore rispetto al Dyson V15.

Recensione Dyson V12

La confezione del Dyson V12 Slim è perfetta! Il materiale ben imballato e protetto; all’interno oltre all’aspirapolvere ci sono due spazzole la docking e cavetto per la ricarica e una serie di accessori (come ad esempio il tubo pieghevole) per poter utilizzare l’aspirapolvere in ogni parte e superficie della casa.

Nella parte posteriore dell’aspirapolvere è presente un display rotondo che mostra le informazioni sulla modalità di aspirazione utilizzata, l’autonomia ed eventualmente messaggi per la pulizia del filtro.

Recensione Dyson V12 1

Il Dyson V12 a differenza di tutti gli altri modelli di aspirapolveri Dyson non ha il grilletto per l’accensione ma un bottone; io lo ritengo molto più comodo nelle lunghe pulizie perché tenere premuto il grilletto a lungo andare affatica il dito ma probabilmente è questione di punti di vista.

L’aspirapolvere esteticamente è veramente ben curato, con colorazioni veramente degne di nota.

Dotato di 3 diverse potenze di aspirazione (Eco, normale e turbo), il Dyson V12 ha un’autonomia che varia in base alla potenza fino ad arrivare a 50 minuti; la potenzia media è quella consigliata per le pulizie di tutti i giorni mentre la potenza più alta è consigliata per le pulizie più impegnative.

A potenzia media la durata della batteria di circa 35 minuti permette di pulire completamente un appartamento di circa 80 metri quadrati.

In effetti il Dyson V12 Slim è una versione più leggera e compatta del V15, presenta le stesse funzionalità ma con potenza ridotta e serbatoio per lo sporco più piccolo; la differenza di potenza è comunque impercettibile nelle normali pulizie ma quello che si nota subito è la maggiore maneggevolezza anche perché pesa poco più di 2 Kg.

La Potenza è di 150AW a  125000 Giri/min ed il serbatoio contiene 0,35L; ti assicuro che sono molto più che sufficienti per le pulizie di qualsiasi appartamento. Dotato ovviamente di un ottimo filtro HEPA il Dyson V12 Slim presenta due spazzole principali: la spazzola Slim Fluffly con il laser integrato per la pulizia di qualsiasi pavimento e la spazzola anti-groviglio che è particolarmente indicata per rimuovere peli di animali e capelli.

Il sistema di espulsione della sporcizia è lo stesso dei modelli più recenti di Dyson; quindi un sistema più che consolidato che permette di rimuovere tutta la sporcizia dal serbatoio senza sporcarsi.

Recensione Dyson V12 2

L’innovazione a mio avviso più importante del V12 Slim (ma anche del V15) è il laser che a primo avviso potrebbe sembrare inutile ma ti assicuro che una volta provato difficilmente ne farai a meno., In pratica la spazzola principale, ossia la Slim Fuffly, ha un raggio laser che evidenzia anche i granelli più piccoli ed impercettibili di sporcizia, granelli che altrimenti non vedresti.

Non mi dilungherò troppo nell’innovazione che c’è dietro questo aspirapolvere perchè non basterebbero 10 ore e non lo ritengo necessario; questa recensione del Dyson V12 Slim vuole essere più grezza e quindi ti dico che è il mio Dyson preferito, ha le stesse caratteristiche del V15 ma con una maneggevolezza maggiore che fa la differenza; la potenza inferiore rispetto al V15 proprio non si nota. Una sorta di versione più leggera del Dyson V15 che trova il perfetto compromesso tra potenza e praticità.

Non sono riuscito a trovare difetti nel Dyson V12 Slim perchè in effetti non li ha! Qualcuno lamenta il serbatoio di ridotte dimensioni ma in realtà sono più che sufficienti per catturare lo sporco di un appartamento anche di grandi dimensioni per cui non lo ritengo un problema.

L’unico difetto, se così lo si vuol chiamare, è che il supporto per la ricarica deve essere fissato a muro ma è facilmente risolvibile acquistando una base per la ricarica. Si tratta di una mancanza di tutti i Dyson ma con circa 50 euro puoi risolvere il problema acquistando a parte una staffa.

Il prezzo del Dyson V12 è alto come per tutti i prodotti Dyson ma costa comunque meno del V15 e si tratta, a mio avviso, del miglior aspirapolvere che Dyson abbia prodotto; un perfetto connubio tra potenza e praticità che si adatta in praticamente tutti gli appartamenti di piccole e medie dimensioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.