Recensione iPad Pro 2020

Negli ultimi anni il mercato dei tablet si è improvvisamente arrestato, forse a causa degli smartphone sempre più potenti o forse a causa dei notebook sempre più portatili e leggeri. Fatto è che quasi nessun grande produttore sta investendo in questo settore; c’è un eccezione, la Apple che proprio a Marzo ha presentato l’ultimo della famiglia iPad, il nuovissimo iPad Pro. Ovviamente non potevo non metterci le mani sopra per cui ecco a voi la recensione iPad Pro 2020, un tablet che vi anticipo da subito non ha assolutamente rivali.

Recensione iPad Pro 2020

Comincio questa recensione iPad Pro 2020 parlando del design del nuovo iPad perchè da sempre il design dei prodotti apple li caratterizza dal resto del mercato per la loro indubbia eleganza.

A differenza del nuovissimo Macbook air 2020 , che altro non è che un “upgrade hardware” del macbook air 2020, l’iPad pro 2020, seppure non si discosta tanto dal modello precedente, introduce importanti novità che lo rendono un prodotto completamente nuovo e ne ampliano notevolmente le prospettive di utilizzo.

Design iPad Pro

Esteticamente del tutto simile al modello di iPad Pro precedente ma sul posteriore si nota subito una delle più importanti differenze. Nell’angolo dove c’è l’ottica c’è oltre al doppio sensore anche uno scanner LiDAR per la misurazione della profondità di cui si parlerà in seguito.

Disponibile in formato da 11 pollici o 12,9 pollici pesa circa 473 grammi il modello da 11 pollici e 643 grammi il modello da 12,9 pollici.

Recensione iPad Pro 2020 2

Esteticamente molto bello e minimale come tutti i suoi predecessori del resto. Il modello da 12,9 pollici risulta piuttosto pesantuccio da tenere in una sola mano. Sia sulla parte superiore che sulla parte inferiore sono presenti due autoparlanti. 3 Microfoni sono presenti sul lato superiore ed un microfono sulla parte laterale. E’ presente la tastiera per alzare ed abbassare il volume, il tasto per l’accensione. Ovviamente, come il modello del 2018, il display è a tutto schermo non essendo più presente il tasto home.

Seppure le differenze estetiche con il modello precedente si possono vedere ad occhio solo relativamente al gruppo ottico, c’è un cambiamento per quanto riguarda i materiali di costruzione. Il nuovo iPad 2020 è infatti molto più rigido e solido rispetto al modello precedente che aveva il difetto di piegarsi troppo facilmente.

Caratteristiche Tecniche

Recensione iPad Pro 2020

Il display è di tipo liquid retina a 120Hz con risoluzione 2388×1668 pixel per il modello da 11 pollici e 2732×2048 pixel per il modello da 12,9 pollici. Un display uguale a quello del precedente iPAD (ma perchè cambiare qualcosa che è quasi perfetto?) che offre una gamma di colori strepitosa e grazie ai 120Hz una fluidità notevole.

Anche per quanto riguarda le fotocamere ci sono enormi cambiamenti. Non più una fotocamera nella parte posteriore come il modello precedente ma due; infatti il sensore da 12MP è ora affiancato da un sensore grandangolo da 10MP. Ma la vera grande novità, sempre visibile nella zona ottica è la presenza di un sensore, mai visto in precedenza in qualsiasi dispositivo Apple, denominato Lidar.

Recensione iPad Pro 2020 3

La tecnologia LiDAR (acronimo di Light Detection and Ranging), calcolando il tempo impiegato dalla luce per raggiungere un oggetto e venire riflessa, riesce a calcolare le distanze e la profondità degli oggetti inquadrati; enormi sono gli orizzonti che questa tecnologia può offrire in ambito di realtà aumentata e grafica vettoriale. Fondamentalmente l’idea è di ricavare da un immagine raster (ad esempio un inquadratura della fotocamera) una serie di oggetti vettoriali offrendo, ad esempio, per gli architetti un valido strumento di lavoro. Non mi addentro troppo nella tecnologia Lidar e negli sbocchi che può avere perchè bisognerà attendere le prime app compatibili, ma di sicuro è una delle due più grandi novità di questo modello e promette grandi cose.

I microfoni sono stati migliorati e funzionano veramente bene, siamo quasi alla perfezione. Ma ciò che è veramente cambiato è l’audio. Le 4 casse stereo suonano bene ed hanno bassi potenti e profondi, veramente un grande passo avanti.

Nella parte frontale è presente una fotocamera da 7MP, nulla è cambiato rispetto al modello precedente, funziona bene (senza troppo a pretendere) e grazie alla tecnologia TrueDepth permette il riconoscimento facciale Face ID per lo sblocco del dispositivo.

Esattamente come il suo predecessore, il nuovo ipad 2020 non è dotato di un buon stabilizzatore d’immagine che lo rende assolutamente poco pratico per effettuare le riprese video. Tuttavia è in grado di effettuare registrazioni 4K fino a 60 fps (con grandangolare).

Il nuovo processore A12Z Bionic è semplicemente bestiale. Mastica video 4K come fossero noccioline, gestisce il multitasking (con tutte le limitazioni imposte dal iPadOS) in maniera eccellente; questo processore è così potente da poterlo paragonare al desktop di casa. Davvero impressionante. Il effetti il nuovo potentissimo processore,affiancato da ben 6GB di RAM unito al display a 120Hz offre una fluidità che si nota fin da subito, basterà scorrere da una pagina all’altra per rendersi conto di quanto questo nuovo Ipad Pro sia avanti rispetto a tutti i modelli precedenti.

Per quanto riguarda la memoria di archiviazione si parte di base con 128GB (nel modello precedente erano 64GB), oltre a questo ci sono tagli da 256 GB, 512 GB ed 1TB. In effetti se si lavora on il formato 4K 128GB possono essere pochi, meglio il taglio da 256GB.

Nulla di cambiato per il supporto della penna Apple Pencil per cui non spendo parole al riguardo se non evidenziare che la penna funziona perfettamente e la sensibilità di pressione è perfetta.

La Wifi è di tipo 6 e la versione cellular (cioè con slot per SIM connessione dati) sfortunatamente ancora non supporta il 5G e questo nel 2020 sinceramente è un anacronismo.

La batteria è così capiente da garantirti l’intera giornata di utilizzo con una singola ricaria anche con un utilizzo assiduo. Sfortunatamente l’alimentatore in dotazione è solo di 18W per cui la ricarica completa impiega ben 2 ore.

La porta USB-C oltre a permettere la ricarica dell’iPad può essere utilizzata per l’interconnettività del dispositivo permettendo di collegare all’ipad numerosi dispositivi già in commercio.

La nuova grande novità è la compatibilità con tastiera, trackpad e mouse da tanto tempo attesa dagli utenti IpadOS. In questa recensione iPad Pro 2020 ho tenuto per ultima questa nuova funzionalità perchè veramente fa la differenza. Ipad è cambiato tantissimo nel corso degl’anni a cominciare dal sistema operativo, chè è completamente dedicato a questo dispositivo. Il nuovo potentissimo processore e l’utilizzo della tastiera e mouse lo rendono veramente una valida alternativa (con tutte le limitazioni del caso) al computer di casa. La gestione del nuovo cursore del mouse è perfetta e si vede che è stata prestata tanta attenzione alla sua realizzazione. Il cursore si adatta allo sfondo con ombreggiature per renderlo sempre ben visibile e cambia aspetto in base all’azione che permette di compiere.

Con l’utilizzo della tastiera e del mouse su iPad si lavora benissimo in applicazioni, come ad esempio Office, che prima non erano del tutto utilizzabili o comunque scomode da usare.

A breve poi sarà disponibile la nuova Magic Keyboard che è la perfetta alleata di questo iPad. E’ una tastiera dotata di un comodo trackpad con inclusa una porta USB-C che oltre ad essere esteticamente bellissima è anche molto comoda grazie alle molte regolazioni di angolazione che può avere. Costerà una fortuna (399 euro) ma se si vuole compiere una pazzia… questo è il prodotto giusto.

Prezzo

Sfortunatamente in questa recensione iPad Pro 2020 non posso non parlare dei prezzi che sapiamo bene essere molto alti per la famiglia iPad Pro.

Si parte da 899 euro per il modello da 11 pollici con 128 GB ma se si vogliono 256GB si dovranno sborsare ben 1009 euro (1229 euro per 512GB e 1449 per 1TB); a questi vanno aggiunti 170 euro se si vuole il modello cellular.

Il modello da 12,9 pollici da 128GB costa 1119 euro ma se si vogliono 256GB si dovranno spendere 1229 euro ( anche qui devi aggiungere 170 euro per il modello cellular ); quest’ultima a mio avviso è la configurazione più interessante.

E’ tanto? E’ poco? per me è il giusto prezzo per avere il top di gamma di un settore che ormai non ha più molto da offrire. Siamo in linea con i prezzi di windows surface (che comunque rimane un prodotto completamente diverso).

Giudizio Finale

L’Ipad pro 2020 è un vero gioiello. Sono contento che quest’anno la apple abbia ricominciato a sfornare prodotti veramente validi. Non è un aggiornamento del vecchio Ipad Pro ma è veramente qualcosa di più. La potenza aumentata dal processore e la compatibilità con la tastiera e trackpad ne ambliano a dismisura gli utilizzi.

Con il nuovo iPad puoi giocare come non hai mai fatto prima su un tablet, puoi lavorare senza sentire la mancanza di un PC, puoi guardare un video in 4K con audio e video strepitosi, fare compiti per scuola e il tutto con una semplicità mai vista.

La potenza di questo nuovo tablet unita alla stabilità del sistema iPadOS rende ogni operazione piacevole e non ti stancheresti mai di utilizzarlo.

Il nuovo iPad non ha assolutamente rivali tra i tablet attualmente in commercio e le sue prestazioni sono veramente superiori a quelle di molti notebook attualmente sul mercato.

Concludo questa recensione iPad Pro 2020 rispondendo alla domanda che in molti si staranno facendo: Ha senso comprare il nuovo iPad se si ha un modello del 2018? La risposta è assolutamente si, questo nuovo tablet ti aprirà nuovi orizzonti di utilizzo.

Vantaggi

  • Velocissimo e potente
  • Ottima durata della batteria
  • Tantissimi utilizzi
  • Audio e display veramente al top

Svantaggi

  • Alimentatore poco potente e carica lenta
  • Stabilizzatore per video non al passo con il resto dell’hardware
  • manca il 5G

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.