Recensione Xiaomi Mi Air Purifier 3H

Ultimamente si presta molta attenzione alla qualità dell’aria. Esistono sempre più dispositivi smart in grado di rilevare l’inquinamento domestico presente nelle nostre mura. Dyson ha da tempo messo nel mercato un purificatore d’aria a dir poco strabiliante ma anche altri brand meno famosi si sono affacciati a questa nicchia di mercato in forte crescita. Oggi recensiamo il purificatore d’aria Mi Air Purifier 3H prodotto da Xiaomi ed immesso nel mercato ad inizio anno e successore del modello 2H.

Design

Xiaomi Mi Air Purifier 3H

Il purificatore d’aria Xiaomi Mi Air Purifier 3H può piacere come non piacere, è un cilindro molto ingombrante (24 x 24 x 52 cm) e dal peso di circa 5Kg. ma comunque dalle linee abbastanza pulite. Realizzato in materiale plastico di colore bianco di buona qualità. In cima è presente un solo bottone e le principali funzioni si comandano direttamente dalla app, si perchè ovviamente questo purificatore d’aria è smart e potra essere controllato dalla sua app o dal vostro assistente vocale. Nella parte frontale è presente un display a forma di cerchio che vi mostrerà la velocità di aspirazione, la temperatura ed il grado di umidità.

Nella confezione troverete oltre al purificatore, il filtro HEPA da installare, il cavo di alimentazione (da 1,8m.) ed il manuale d’istruzioni.

Caratteristiche Principali

Il purificatore d’aria Xiaomi Mi Air Purifier 3H è adatto per ambienti medi fino a 40mq. (xiaomi riferisce da 28 a 40 mq.) e come la maggior parte dei purificatori d’aria è in grado di filtrare la polvere domestica,i peli di animali nonchè polline e spore di muffa; dovrebbe inoltre eliminare i cattivi odori e la maggior parte delle particelle sottili disperse nell’ambiente.

Recensione Xiaomi Mi Air Purifier 3H 2

Monta un filtro Hepa a 3 strati ( il ricambio del filtro costa circa 47 euro) che dovrebbe eliminare dall’aria la quasi totalità di particelle sottili presenti (il produttore garantisce il 99,97%), fino ad una grandezza di 0,3 micron di diametro portando notevoli benefici a chi soffre di allergie o comunque ha problemi respiratori di varia natura.

I 3 strati del filtro agiscono in maniera diversa : il primo strato primario filtra le particelle più grandi, i capelli e la polvere; il secondo strato è un filtro HEPA di grado H13 che cattura particelle di diametro 0,3 μm e superiori, tra cui PM 2.5, particelle di fumo, peli di animali domestici, polline e persino batteri patogeni. Infine, il terzo strato è costituito da carbone attivo di alta qualità per assorbire formaldeide e altri prodotti chimici nocivi e può persino eliminare gli odori.

La regolazione dell’aria aspirata può essere manuale o automatica. Nella modalità automatica il purificatore d’aria decide in automatico la quantità d’aria da aspirare in base a vari fattori cercando di ridurre al massimo la rumorosità; si perchè alla massima velocità di aspirazione questo prodotto è molto rumoroso mentre invece nelle velocità medie la rumorosità è più che accettabile.

Il consumo dichiarato (in modalità normale) è di solo 4,8W che lo rende estremamente efficiente da un punto di vista di risparmio energetico mentre il filtro deve essere sostituito dopo 6 mesi / 1 anno a secondo dell’utilizzo.

Rispetto al modello precedente (il Xiaomi Mi Air Purifier 2H) il nuovo 3H risulta essere più efficiente (afferma la Xiaomi fino al 30% di efficienza di più) ma sopratutto meno rumoroso.

Per la rilevazione dell’aria sono presenti 3 sensori: Sensore laser PM2.5, sensore di temperatura, sensore di umidità.

Funzionalità Smart

Il purificatore d’aria Xiaomi Mi Air Purifier 3H si connette alla rete wifi e installando la app sul proprio cellulare Mi Home sarà possibile controllare i cambiamenti della qualità dell’aria e dell’umidità nella stanza in tempo reale.

Sempre dall’app Mi Home sin può regolare la velocità di aspirazione dell’aria, programmare l’ accensione e lo spegnimento automatico e la configurazione del display. L’app inoltre invia le notifiche per la sostituzione del filtro HEPA quando sta per esaurire.

Per la connessione ad Alexa è presente la skill Mi Home che deve essere abilitata e alla quale vanno fornite le credenziali della app my Home. E’ compatibile anche con IFTTT.

Prova d’uso

Anticipo fin da subito che è inutile confrontare il Xiaomi Mi Air Purifier 3H con i purificatori Dyson, ovviamente non regge il confronto, ma è giusto che sia così visto che costa 188 euro mentre i dyson si aggirano sui 400/500 euro.

Funziona bene, in modalità automatica pulisce egregiamente e velocemente stanze di 20/30 mq. ed elimina completamente gli odori (ad esempio in 20 minuti circa elimina gli odori della cucina).

Di notte in modalità automatica tiene pulita l’aria dove si dorme senza creare rumore fastidioso, da questo punto di vista si nota subito la differenza con il modello 2H precedente.A velocità minima il suono è quasi impercettibile ma se si alza la potenza di aspirazione invece il rumore diventa abbastanza fastidioso.

L’app è piuttosto primitiva e necessita di ulteriori aggiornamenti per estenderne le funzionalità. Si vocifera che in futuro verrà rilasciato un aggiornamento che introdurrà delle macro permettendo la possibilità di impostare alcune regole per permettere di avviare il purificatore se la qualità dell’aria non rispetta certi requisiti e di spengerlo quando l’aria viene purificata.

I consumi sono leggermente superiori a quelli dichiarati ma comunque molto bassi.

Veniamo al costo… 180 euro su Amazon, circa 70 euro in più del modello 2H; sicuramente un prezzo ottimo per un purificatore d’aria smart con filtro HEPA a 3 strati.

In sostanza un ottimo prodotto, perfettamente integrato nell’ecosistema Amazon Alexa o google home. Se volete respirare a casa vostra aria sempre pulita o volete semplicemente eliminare i cattivi odori e non volete spendere 500 euro per un purificatore dyson il Xiaomi Mi Air Purifier 3H è la soluzione per voi.

3 pensieri riguardo “Recensione Xiaomi Mi Air Purifier 3H

  • Aprile 19, 2020 in 5:06 pm
    Permalink

    In cantina lodore è un po rimasto, parte da 020 poi arriva a 001 in in ora, vorrei capire se questi odori della cantina non sono filtrati perché inferiori a 0.3 o per altro… Umidità rilevata e 67/70%… Io pratico palestra leggera e tapis roulant in questa cantina dove ho una piccola finestra che però da sull intercapedine dove l’odore persiste

    Rispondi
    • Aprile 19, 2020 in 9:54 pm
      Permalink

      secondo me gli odori vengono dai muri perche’ il 70% di umidita’ e’ perfetto

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.