Tutti i dispositivi Google Home

Volete acquistare un assistente vocale google ? Avete già guardato i dispositivi Amazon e pensate che google vi si addica di più? Eccovi allora nel posto giusto. In questa guida vi illustrerò i pregi e difetti di tutti i dispositivi google home per home Assistance di google ed alla fine, facendo le somme, troveremo il modello più adatto a voi.

A differenza di Amazon che ogni giorno sforna un modello nuovo di echo, google ha prodotto solo 3 modelli di dispositivi Google Home per l’home assistance di cui solo uno (il nest hub) dotato di schermo.

Ti dico subito che, seppure in un assistente vocale la presenza di un display non sia estremamente necessaria, si rivela un valore aggiunto notevole. Il display ti mostrerà a video alcune informazioni utili, telegiornali video etc. Ma la cosa più importante è che i dispositivi dotati di display hanno youtube, e non è poco! Se usi youtube per sentire la musica allora non sentirai la necessità di dover sottoscrivere un abbonamento a servizi di musica in streaming.

Tutti i dispositivi google home si possono raggruppare per avere il suono multi-room (suono distribuito su più dispositivi) e da poco si possono anche accoppiare per averli in modalità stereo. Ovviamente i dispositivi google home si possono utilizzare per ascoltare radio in streaming, musica con servizi di musica online (ad esempio spotify) e sentire le ultime notizie o semplicemente per cercare una risposta ad una domanda. Fungono da assistente vocale per la casa connessa permettendoti di comandare dispositivi domotici con protocollo wifi (ad esempio lampadine, prese di corrente smart, termostato etc.). In tutti i modelli manca il protocollo zigbee e questa è una vera pecca.

Trovi la lista in continuo aggiornamento dei comandi di google home in questa pagina; fondamentalmente tramite comandi vocali si possono fare le stesse cose che si fanno con un dispositivo Amazon echo incluso collegarlo al servizio IFTTT, a tal proposito leggi questa guida.

Google Home Mini

Tutti i dispositivi Google Home

Google home mini è l’entry point della famiglia google home, il suo prezzo ufficiale (sullo store di google) è di ben 59 euro, dispositivi piuttosto costoso ma girando in rete si riesce ad acquistare anche a 30 euro circa. Disponibile in 3 diversi colori (grigio chiaro, grigio antracite e corallo) esteticamente non è proprio il massimo. Sulla parte superiore ci sono delle spie che ti fanno visivamente capire quando il dispositivo è in ascolto e quando il microfono è stato disattivato. Toccandolo ai lati (tramite i sensori di sfioramento) si può cambiare il volume dell’audio e disattivare il microfono.

E’ uno speaker piccolo, perfetto per una scrivania con una qualità audio non delle migliori ma comunque decente e che permette un buon ascolto dei brani musicali. Disponibile in tre diverse colorazioni (nero, grigio chiaro e grigio scuro).

Ha 2 microfoni che funzionano molto bene ed un altoparlante da 40 mm che non rende assolutamente e l’ audio pecca soprattutto nei bassi rendendolo come resa simile all’echo dot della famiglia Amazon. Il riconoscimento vocale è ottimo. Supporta il Bluetooth® 4.1 per poterlo connettere ad esempio ad uno smartphone.

Google home mini è un buon prodotto se messo su una scrivania ma visto il costo è da preferirsi il google nest mini.

Google Nest Mini

assistente vocale google

Praticamente identico al google home mini, anche questo costa 59 euro. Attualmente disponibile solo nei colori grigio chiaro ed antracite. Le principali differenze rispetto al google home mini sono:

  • la presenza sul fondo di un foro per poterlo fissare al muro
  • 3 microfoni
  • suono migliorato

Il suono del nest mini ha in effetti bassi più potenti rispetto al google home mini nonostante anche in questo caso l’ altoparlante sia da 40 mm ; non è certo nato per la musica ma si sente discretamente in piccole stanze

Google home mini è un ottimo prodotto se messo su una scrivania o sul comodino e dotato di una qualità audio accettabile (per piccole stanze).

Google Home

dispositivo google

Il vero pezzo forte della famiglia google. Molto bello esteticamente ha in cima dei led colorati per mandare i feedback ai comandi molto belli da vedersi. Il volume, oltre che con la voce, si può regolare sfiorando il dito sulla parte superiore del dispositivo ed è una sensazione piacevolissima. Costa ben 99 euro, non troppo in effetti per quello che offre.

Dotato di altoparlanti a lunga escursione con driver da 5 cm + due radiatori passivi da 5 cm suona veramente bene e può essere paragonato ad un echo plus della famiglia Amazon.

Solo 2 microfoni a bordo ma riesce bene a riconoscere i comandi anche in lontananza.

Ottimo prodotto da mettere in salone per sentire la musica.

Nest Hub

google nest

L’unico modello della famiglia google dotato di display. Nasce come console per la domotica di casa ed in effetti il display restituisce ottime maschere per l’over-view di luci intelligenti, termostato,telecamere, prese smart etc. etc.

L’interfaccia grafica è piuttosto ostica, anzi un gran casino! All’inizio non sarà facile prenderci la mano e richiederà tempo per il setup dei dispositivi connessi. I quadranti dell’orologio sono molto belli ed è possibile personalizzarli.

Costa ben 129 euro, secondo me troppo per la qualità del prodotto.

Il display da 7 pollici ha una risoluzione di 1024×600 pixel e vi permette di vedere video youtube, foto e film in streaming.La risoluzione del display non è delle migliori e si nota fin da subito.

Sopra il display c’è un sensore di luminosità grazie al quale la luminosità delo schermo si adatterà automaticamente alla luce della stanza soprattutto di notte evitando che vi possa disturbare il sonno. I pulsanti per la regolazione del volume si trovano nella parte posteriore del dispositivo, dove si trova anche il pulsante per disabilitare il microfono.Questo dispositivo supporta il Bluetooth 5. I microfoni sono solo due ma sono molto reattivi ai comandi.

La qualità audio non è buona; mancano i bassi e non è assolutamente indicato per l’ascolto musicale.

Consiglio questo prodotto solo a chi è in cerca di una console video per i propri dispositivi connessi e non ha altre pretese

Conclusioni dispositivi Google Home

La famiglia di dispositivi google home a vderla ora, dopo l’uscita di altri dispositivi di marche concorrenti, risulta “vecchia”, mancano alcune funzionalità (l’accoppiamento stereo è stato introdotto solo di recente, manca l’hub zigbee). A conti fatti il prodotto google home sembra il prodotto più interessante perché utilizzabile discretamente anche per sentire la musica ma ha un costo piuttosto elevato. l’Acquisto di un google home mini è sconsigliato perchè allo stesso prezzo potete prendervi la sua versione più evoluta il nest mini che rimane un ottimo prodotto per la scrivania. Il nest hub non mi ha convinto sia per la qualità audio che per la poca semplicità d’uso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.